3 maggio 2017 Picasso

Cambio di stagione: come organizzare l’armadio

 

Sfrutta il cambio di stagione

Passi minuti interminabili di fronte alle ante aperte ed esclami enfatica "non ho niente da mettermi?" Il vestito che volevi indossare sembra si sia volatilizzato? Se è così, il cambio di stagione può essere il momento giusto per eliminare dal tuo guardaroba quei capi che non indossi più ed ordinare gli altri in modo pratico e funzionale. E allora, vediamo come organizzare l’armadio. Innanzi tutto, svuota completamente ante e cassetti: effettua una selezione, eliminando dal tuo armadio tutti quei vestiti che non indossi più da qualche anno o da diverse stagioni. Il cambio delle mode, delle taglie e persino del tuo gusto renderà difficile che tu voglia rimetterli. Gli abiti di cui hai deciso di disfarti potranno essere donati se ancora in buone condizioni o semplicemente gettati via. Se, tra questi, ci dovesse essere qualche indumento cui sei particolarmente legata da nostalgia o affetto, che ti ricordano un particolare momento come il vestito del tuo primo appuntamento o una persona in particolare, tienili pure riposti con cura, ma cerca di limitare la presenza di questi capi. 

Come organizzare l'armadio

Dividi gli abiti in base alle esigenze

Separa gli indumenti invernali come cappotti, sciarpe, maglioni, piumini e simili dalle giacche leggere, le camicie, i top, le t-shirt e gli abiti più indicati per la mezza stagione o l’estate. Se ti stai chiedendo come organizzare l’armadio avendo poco spazio disponibile, ti suggeriamo di riporre le cose invernali se è primavera ed estive se è autunno nella parte dell’armadio meno accessibile, per esempio nella parte più in alto dello stesso. Appendi capi spalla ed i vestiti opportunamente avvolti nel cellophane. Riponi, invece, maglioni, felpe e magliette in scatole in plastica che etichetterai con cura in modo da ritrovare immediatamente ciò che ti serve.
La parte dell’armadio più immediatamente vicina e a portata di mano sarà dedicata agli abiti che metterai con più frequenza. Ma come organizzare l’armadio in modo che tu possa trovare con facilità ciò che cerchi? C’è un modo per risparmiare tempo quando si decide un outfit? Assolutamente sì. Puoi ordinare i tuoi abiti per colore, tipologia od occasione d’uso, dividendo ad esempio il tuo armadio in una porzione dedicata all’outfit da lavoro, un’altra al tempo libero ed un’altra ancora alle serate più eleganti.

Cambio armadio in disordine

Crea outfit direttamente nell'armadio

Puoi decidere di tenere vicini capi che, sicuramente, insieme rappresentano un abbinamento vincente: ad esempio, nella stessa stampella dove è appeso il vestitino di pizzo appoggerai anche il bolerino di pelle che adori abbinarci. Pratico, no? L’uso di scatole, piccoli portaoggetti, cappelliere o cassettiere minuscole può rappresentare una soluzione ideale se il tuo cruccio è come organizzare l’armadio in maniera funzionale ed efficiente. Foulard, cinture, collane, occhiali da sole, guanti, e pochette possono essere riposte in un angolo del tuo armadio o appesi nelle parti interne delle ante, se non scorrevoli. In questo modo avrai la possibilità di avere tutti i pezzi più importanti del tuo guardaroba immediatamente a portata di mano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>