“Amore nero”: Michelle Hunziker e Raul Bova contro la violenza sulle donne

Come molte di voi ben sapranno, tre anni fa è stata fondata, dall'avvocato Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker, "Doppia Difesa", un'associazione che lotta in aiuto delle donne che hanno subito violenze e abusi. Michelle Hunziker è molto vicina al tema della violenza sulle donne, essendo stata lei stessa in passato vittima di stalking. hunziker bova - amore nero hunzikerPer raccogliere fondi per l'associazione Doppia Difesa, la Hunziker si è calata nei panni di attrice nel cortometraggio "Amore nero", diretto da un personaggio d'eccezione come Raul Bova, alle prime armi nel ruolo di regista. L'inedita coppia, Hunziker Bova, ha unito le proprie forze per raccontare la difficile storia di una donna vittima di violenza domestica che, come succede troppo spessoo nella realtà, non trova il coraggio di denunciare il marito. Mentre Raul Bova si è dichiarato entusiasta del suo primo impiego da regista, ammettendo di desiderare cimentarsi in altre esperienze simili, Michelle Hunziker ha ammesso di avere avuto alcune difficoltà nell'interpretare la parte. «Questo ruolo è stato molto tosto per me. Non so se farò ancora parti così drammatiche, io credo di essere soprattutto una portatrice di gioia e serenità: quello è il mio ruolo». Da donne a donne, ammiriamo molto la volontà costante di Michelle Hunziker e della sua associazione nel combattere contro la violenza sulle donne! Il cortometraggio "Amore nero", speriamo che, oltre a raccogliere fondi per le 1500 donne che si sono rivolte a "Doppia Difesa", aiuti a sensibilizzare la società su questa problematica così presente e purtroppo troppo spesso celata.  

Un pensiero su ““Amore nero”: Michelle Hunziker e Raul Bova contro la violenza sulle donne

  1. sono un uomo di 35 anni sono un artigiano e sono padre di uno splendido bambino, avrete capito che sono separato da mia moglie e mai le ho usato violenza ma lei ne usa continuamente contro di me e contro mio figlio, negandogli la possibilità di vivere serenamente anche con il padre; si difendiamo le donne da uomini senza palle ,che pur di farsi rispettare sono violenti, ma ogni tanto e non sono un maschilista guardiamo cosa fanno le donne che nonostante la parità dei diritti in tante occasioni sono peggio degli uomini, quando alcuni di noi si recano dalla polizia o dagli assistenti sociali per denunciare gli abusi che vengono fatti non a noi ma ai nostri figli non si muove una paglia, ora ve lo assicuro si sono rovesciati i ruoli io da padre e per amore di mio figlio mi nascondo dietro un'infinita pazienza ma alcuni che ne sono privi diventano uomini senza palle!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>