30 maggio 2012 ShoppingDONNA

ARRIVA IL “CHANGING” PER VIVERE MEGLIO

"Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce" Pablo Neruda (sopra una parte della poesia “Lentamente muore”) già lo diceva: l’abitudine uccide. Quando si è insoddisfatti della propria vita, gli esperti dicono 7 italiani su 10, bisogna cambiare, darsi la possibilità di provare nuove esperienze, guardare il mondo con nuove occhi. Che il cambiamento faccia bene alla vita è il risultato di uno studio promosso da Nescafé Changing Lab, e condotto tramite una serie di interviste a psicologi, sociologi, esperti di tendenze e opinion maker da cui è risultato che il cambiamento e’  infatti una vera e propria terapia di vita che aiuta a scoprire se stessi, tiene la mente sempre allenata, fa aumentare l’autostima e trasmette positivita’. Ma cambiare è un’azione difficile per un individuo. La resistenza al cambiamento fa parte di ognuno di noi per diversi motivi: dalla pigrizia di mettersi in gioco alla paura di perdere quello che si ha...ma anche l’orgoglio che impedisce di smuoversi da convinzioni e stili di vita consolidati porta ad indugiare nella routine non solo pratica ma anche mentale intrappolandoci in un susseguirsi di giorni uno uguale all’altro. Per aiutarci a cambiare “senza dolore” arriva in Italia, dopo essere diventato di tendenza in tutto il mondo il Changing, lo stile di vita di chi non teme le novita’ ed e’ sempre aperto alle sperimentazioni. In sostanza uno stile di vita basato appunto sugli effetti benefici del cambiamento. Gli esperti consigliano alcuni comportamenti-base per prendere dolcemente confidenza con il concetto di cambiamento: dal privarsi di qualcosa che si ritiene necessario per capire che non e’ del tutto insostituibile al mettere momentaneamente in secondo piano le proprie esigenze per predisporsi meglio alla novita’, e quindi favorire l’apertura mentale a tutto cio’ che e’ al di fuori della normale percezione del bisogno. Ancora modificare ogni tanto il tragitto che si compie abitualmente per andare a lavoro, provare saltuariamente un supermercato diverso da quello dove di solito si fa la spesa, concedersi un'uscita serale in un giorno della settimana in cui invece si e’ soliti andare a letto presto...sono piccoli gesti quotidiani che ci aiutano pian piano a non ostacolare il cambiamento ma a farcelo apprezzare come nuova opportunità di esperienza, come nuova opportunità di vita. Provare per credere. Da Donne a Donne: noi di ShoppingDONNA non vediamo l’ora di sperimentare il “Changing”e voi?   _____________________________ Consigliato da ShoppingDONNA! Prima di sperimentare il "Changing" proviamo… ...Percorso di Venere ...10 sedute Luna ...Trattamento Peeling corpo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>