Happy Chinese New Year!

Il 19 febbraio 2015 siamo passati ufficialmente dall’anno del cavallo di legno a quello della capra, sempre di legno, secondo il calendario cinese. Se il 2014 è stato un anno pieno di novità, turbolento e veloce come un assalto futurista, il 2015 sarà un po’ più tranquillo, ma comunque prospero.

Stando agli oroscopi cinesi, da settimana scorsa, fino al 7 febbraio 2016, la nostra occupazione principale sarà quella di raccogliere i frutti del nostro impegno. Prosperità è la parola d’ordine. La diligenza della capra, che si è applicata nel lavoro, ci assicurerà il benessere. E questo non vale solo per il singolo, ma anche su una scala sociale ed economica mondiale.

CapraDiLegno_Burberry

Sempre secondo gli astrologi cinesi, molti conflitti mondiali termineranno, saranno create legislazioni che introdurranno nuove relazioni tra gli stati, si creeranno nuove infrastrutture ecc... un futuro prospero davvero sotto ogni punto di vista. Vogliamo crederci? Proviamoci almeno, non ci costa nulla…

CapraDiLegno_BorsaNeraA Berlino i padroni dello storico centro commerciale Kadewe non si sono lasciati sfuggire l’occasione di dare il benvenuto alla capra di legno e all’ottima clientela cinese. Presso alcune note marche, come Burberry o Ralph Lauren, sono state poste delle teche contenenti accessori della marca stessa, affiancate al tipico gattone dorato che muove la zampona. Un modo semplice ma al tempo stesso elegante per celebrare l’arrivo di questa nuova energia e prepararci a ricevere tutta la prosperità che ha in serbo per noi!

Happy Chinese New Year

CapraDiLegno_cats

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>