Una casa in stile Zen

Terminata una faticosa giornata di lavoro, l’unica cosa che desideriamo profondamente fare è rientrare nella nostra casa attraversando il traffico cittadino, i clacson, la micropolvere scura. E finalmente ritrovare un contatto con noi stessi. Quale accoglienza migliore potrebbe essere se non quella Zen? L’equilibrio dei colori, la sobrietà delle forme e quella scelta accurata ma semplice dei materiali che sanno trovare un collegamento tra la natura e il nostro ambiente domestico. Ricreare un’atmosfera dallo stile orientale è più semplice di quanto sembri, ma occorre attenzione per costruire l’ambiente pronto ad accogliere concentrazione e benessere per coloro che vi abitano. Le regole da seguire sono semplici. Per prima cosa deve comunque essere un ambiente luminoso ma non eccessivo, possibilmente con ampie vetrate dalle quali poter osservare.

casazen_lookhome

 

I mobili, ben distanziati, non dovranno ostacolare la luce della casa e dovranno essere privi di decorazioni. Il movimento delle stanze è continuo, con linee essenziali e squadrate. I colori preferiti sono neutri oppure scegliere le tonalità calde della terra.

casa zen_lookhome

I materiali saranno ovviamente ispirati agli elementi fondamentali della Natura: terra, metallo, acqua, fuoco e legno. Possiamo far rivivere questo equilibrio attraverso rivestimenti a parete in pietra naturale e soprammobili, molti di questi ultimi facilmente reperibili e acquistabili online.

pietranaturale_casa zen_look home

Nel soggiorno ospiteremo futon e tatami sul pavimento. Il tavolino sarà basso per potervi sedere direttamente sul tappeto. Per la stanza da bagno invece, suggerisco di ricreare l’atmosfera orientale attraverso l’uso del legno, anche della pietra, ma soprattutto attraverso il movimento dell’acqua. Come? Ad esempio, preferendo nella rubinetteria getti a cascata che ricordano le precipitazioni d’acqua naturali.

gettocascata_lookhome

Se avete la fortuna di avere un giardino poi, consideratevi già un passo avanti perché proprio grazie allo spazio esterno potrete ricreare il vostro giardino Zen. Luogo adatto al rilassamento e alla meditazione, potrete ritagliare un piccolo spazio per voi e circondarlo di un aiuola di pietre. Comporlo è semplice: occorre della sabbia chiara e molto fine; un rastrellino; delle pietre rigorosamente in numero dispari, lisce e di diverse dimensioni; della ghiaia e possibilmente una pianta Bonsai. In alternativa al giardino, é possibile avere il proprio angolo di meditazione anche in casa, contenendo il tutto in una cassettina.

giardinozen_look home

Non considerate e confondete per Zen esclusivamente un ambiente minimalista, non si tratta di minimalismo ma di raggiungere l’armonia nell’abitazione in rapporto alle energie dell’Universo, animate o inanimate che siano, servendovi delle geometrie e dei pieni e vuoti. Ma soprattutto amate la vostra casa!

Ti suggeriamo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>