Estate da paper dolls con Moschino

Dalla Fashion Week Milanese alla prossima estate da paper dolls con Moschino.

Care lettrici di ShoppingDONNA,
oramai sappiamo che le sfilate di Moschino portano scalpore e nuove tendenze.
Dopo i look da Barbie e gli accessori di Mc Donald's degli scorsi anni, faremo un'estate da paper dolls con Moschino.

Vi ricordate gira la moda? Il gioco anni 80/90 in cui potevamo essere delle piccole stiliste?
Avete mai giocato con le paper dolls, le bambole bidimensionali personalizzabili con abiti di carta? 
Questi giochi sono diventati realtà con la collezione primavera estate 2017 di Moschino

estate da paper dolls con moschino

Gli abiti in passerella

La parola chiave è: illusione ottica, o trompe-l'œil. Gli abiti, ovviamente in 3D, sembrano disegnati e solo in due dimensioni. Questo gioco viene attuato in diversi modi in tutta la collezione.

Da ogni abito spuntano delle "strisce" di cartone, per enfatizzare il fatto che sarà un'estate da paper dolls con Moschino.
Abiti super scenici e giocosi, che però non saranno semplicissimi da usare nel quotidiano.
Ad esempio, il bikini a due pezzi è in realtà un costume intero con disegnato un bikini e l'addome scoperto. Potrebbe essere adatto a chi non è arrivato in tempo per la prova costume!

bambole in passerella con moschino

Le bambole - modelle in passerella

In passerella abbiamo visto anche le top model del momento: Gigi e Bella Hadid, Irina Shayk, Hanne Gaby Odiele, Anna Cleveland e Sara Sampaio.

Secondo voi i brand low cost proveranno a riprodurre questa tendenza? E voi siete pronte per un'estate da paper dolls con Moschino? Fatemelo sapere nei commenti!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>