Gli Yuccie sono i nuovi Hipster

Buongiorno care lettrici di ShoppingDONNA,
gli Hipster sono oramai fuori moda. Hanno lasciato posto ai normcore e agli Yuccie.
Young Urban Creatives è il nome per esteso, ovvero giovani creativi urbani... ma per comodità continueremo a chiamarli Yuccie.
Il termine è stato coniato sul sito Mashable da David Infante, 26enne di Brooklyn. 

«Diventare ricchi in fretta sarebbe fantastico - scrive Infante - ma diventare ricchi mantenendo la propria autonomia creativa è il sogno degli Yuccie».

E il sogno è un po' la vera differenza tra questo "uomo" e il classico Hipster.
Nonostante si definisca alternativo e passi ore a sistemarsi la barba, il suo vero obiettivo è di avere una carriera di successo.
Una carriera che riguarda il mondo della creatività, quindi sì a scrittori, sceneggiatori, pittori, fotografi, poeti...
E per farlo utilizza tutti i social possibili ed immaginabili, ma con una predilezione per Instagram. 
Nonostante sognino la carriera, la maggior parte di essi ha accettato un lavoro normale nell'attesa di sfondare e di farsi conoscere.
Non li troviamo solo oltreoceano, ci sono anche a Milano!

Gli Yuccies non saranno famosi per un tatuaggio, un piercing o la barba lunga... la loro arma è il pensiero. Più precisamente, l’essere pagati per pensare.
Uno Yuccie manderebbe al diavolo uno stipendio da 2000 euro; pur di sfogare la propria creatività fa un passo indietro e preferisce costruire il suo futuro partendo dal basso... ma facendo ciò che ama fare.
Quando mi sono documentata per questo articolo mi sono sentita molto vicina alla filosofia di vita degli Yuccie... e voi?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>