I glitter per nascondere la ricrescita

Buongiorno care lettrici di ShoppingDONNA,
se prese dalla frenesia delle feste non avete avuto il tempo di farvi la ricrescita aspettate di finire di leggere questo articolo prima di chiamare la parrucchiera.
A quanto pare, infatti, questa è la condizione base per realizzare l'ultimo trend beauty.

Non sono impazzita, la ricrescita è di moda se coperta da un'infinità di glitter!
State ancora leggendo? Vi spiego meglio qui sotto il perché.

Viene chiamata #glitterrots e come avete visto ho usato l'hashtag perché è una mania nata proprio su Instagram. 
Una tendenza che segue il filone degli hair tattoo, ma che si trasforma in un'espediente per nascondere la tinta. Chi ha i capelli colorati sa quanto possa essere fastidiosa, soprattutto se la base è moolto più scura.
Quindi per evitare di uscire con i capelli in disordine, alcune ragazze hanno iniziato a ricoprirla di glitter. E in pochissimo tempo ha conquistato diverse ragazze in giro per il mondo.

glitterrootsL'effetto può anche essere carino considerato il periodo di festa, ma dubito possa essere adatto alla vita quotidiana.
In ogni caso, se volte provare a riprodurlo, non è assolutamente difficile.

Vi basterà comprare un gel trasparente, meglio se effetto bagnato, e versarlo in una ciotola. Dopo aver scelto i vostri glitter preferiti unite il tutto e create il gel glitterato. Ora con un pennellino da tinta applicate il composto sulle radici. 
Le quantità di glitter o il numero di passate sta a voi, in base a quanto volete che sia scenico il vostro hairstyle!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>