Il Paisley: trend per la primavera 2014

Buongiorno ragazze,
oggi vi parlerò di un pattern molto particolare: il paisley.
Forse non lo conoscete, o meglio, non conoscete la sua storia; ma sono sicura che presto farà parte dei vostri acquisti.

Questa fantasia nasce in Mesopotamia e viaggia fino in Inghilterra, dove prende il suo nome in Scozia, viene ripreso durante gli anni '70 con una chiave psichedelica fino a rimanere di tendenza ancora oggi. Spesso è definito disegno cachemire.
La sua caratteristica è data da dei disegni spesso dalla forma a goccia, con un richiamo floreale. Originariamente era un tessuto destinato solo per i regnanti, impreziosito con filo dorato o dipinto su seta.

trend 2014 paisley

In passerella lo abbiamo visto, per questo 2014, con Etro, Valentino e Kenzo in una chiave un po' più originale e contemporanea. 
Rimane comunque di tendenza anche nella sua versione originale e perfetto come stampa per questa primavera.

Passeggiando tra i negozi di Milano ho fotografato per voi i capi più interessanti con questo tessuto.
Sicuramente lo potrete utilizzare come semplice dettaglio per il vostro look ad esempio con un foulard, ma se invece vi piace osare vi consiglio di comprare una maglietta o un paio di leggins.

paisley trend

A me ricorda molto le bandane dei pirati, quindi lo vedo bene in un outfit rock o underground... ma sono sicura che con gli accessori giusti possa essere reinterpretato anche in chiave casual.

paisley

Vi piace questo tessuto? Avevate già qualcosa di simile nel vostro armadio? Pensate di fare shopping online per provare ad indossare questa stampa?
Fatemelo sapere nei commenti. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>