La storia della Salopette

Buongiorno care lettrici di ShoppingDONNA,
se avete letto il mio articolo dedicato ai trend primavera estate 2015, sapete sicuramente che la salopette è un must have
Le sue caratteristiche principali sono: comodità, versatilità e forte personalità.
Conoscete la sua storia?
La salopette è nata durante il 900 negli Stati Uniti con il nome overall. Il termine Salopette deriva dal francese e indica i pantaloni ampi con pettorina e bretelle che si incrociano sulla schiena.
Serviva un capo di lavoro che fosse comodo, resistente, che permettesse agli operai di muoversi in libertà. 
I pantaloni di jeans spesso scivolavano anche con la cintura. Levi Strauss ebbe l'illuminazione e creò questo capo d'abbigliamento. Ovviamente essendo lui legato al mondo del denim la realizzò in jeans.

Negli anni '60 i giovani, di entrambi i sessi, iniziarono ad indossare la salopette nel loro quotidiano. 
Dalle fabbriche e le miniere, alle passerelle e la città.
Il vero picco di vendite, però, si ebbe negli anni '70, negli Stati Uniti.
Gli stilisti iniziarono a rivisitare il modello, realizzandolo con colori e tessuti differenti.
Come sempre la moda va e viene, tanto che abbiamo visto il ritorno di questo capo già negli anni '90 (soprattutto per le donne).

la storia delle salopette
Questo capo è in genere associato a uomini, o donne incinta che necessitano di un capo comodo, che aiuti a sostenere la pancia. 
L'abbiamo vista ritornare con gli hipster, soprattutto per quanto riguarda i modelli vintage. 
Ed ovviamente, oltre al modello a pantalone, per le ragazza è nata anche la variante con la gonna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>