Miuccia Prada stupisce tutti alla Fashion Week Milano

Amiche continuiamo a parlare del fantastico mondo della moda italiana con le sfilate della Fashion Week Milano. Oggi ha sfilato Prada che reinterpreta la moda da giorno delle donne di oggi conferendogli un'aria grandiosa, quasi regale.  Lo smoking, il frac, il cappotto sartoriale e la giacca militare, i capi cardine del guardaroba maschile sono scomposti e rivisti in una versione più contemporanea, meno androgina e più femminile. «Ho immaginato una collezione importante e grandiosa» spiega nel backstage Miuccia Prada. L'abito da sera è un cappotto senza maniche che si apre sotto il seno, da indossare rigorosamente sopra i pantaloni. I coat in panno sembrano marsine e hanno code ricoperte di jais. Mentre  tailleur si impreziosiscono di ricami in plastica su spalle e petto. Una collezione innovativa anche nella silhouette che diventa inaspettata  grazie a vita alta e pantaloni slim leggermente svasati sul fondo Domina il senso di rigore, la severità lineare: anche lo sfarzo e l'opulenza assumono una connotazione protettiva. Prada ci stupisce, oltre che con la collezione di abbigliamento, anche con quella delle scarpe: sculture uniche e tacchi altissimi, di almeno 15 cm, colori eccentrici, paillettes e lustrini. Tanta voglia di stupire per Miuccia Prada... per noi sempre la migliore! Da donne a donne, dopo le sfilate di New York e Londra, la moda italiana della sfoggiata nella Fashion Week Milano si riconferma protagonista del palcoscenico fashion mondiale: le immagini parlano da sole!! [gallery link="file" order="DESC" columns="2" orderby="ID"]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>