Nappy style: la naturale allegria diventa fashion

Lo abbiamo già detto, la parola d’ordine per la primavera 2012 è naturalezza! E ora più che mai il detto “ogni riccio è un capriccio” potrebbe diventare realtà: che sia il caso di preparare i maschietti? E già, perché la tendenza hair fashion 2012 è il nappy style: letteralmente la fusione di due parole, Natural Happy, naturalmente felici anche quando l’effetto ricercato è quello leggermente crespo. Se avete acquistato piastre, prodotti liscianti e miracolosi sieri beh, vi tocca conservare il tutto per quando tornerà di moda il capello liscio. Ora è il momento del nappy style ispirato alle donne afro, che le proposte moda primavera estate 2012 rende di tendenza in abbinamento ad outfit chic e di grande personalità, come ben dimostrano due icone come Solange Knowles e Pam Grier. Le mode cambiano, ma resta d’obbligo l’uso di prodotti per la cura e la bellezza dei nostri capelli, e nel beautycase non devono mancare shampoo idratante, maschera nutriente, glaze, prodotti arriccianti in crema e spray effetto gloss per un effetto lucente e invitante. Pensandoci bene, il nappy style ha almeno due vantaggi: stop alle attese estenuanti dal parrucchiere per una piega o uno stiraggio professionali, e via libera al lato selvaggio e sbarazzino che si cela in ognuna di noi. Da donna a donna, il nappy style ci regalerà un look allegro e frizzante, ideale per affrontare con gioioso glamour questo periodo un po’ troppo uggioso, che ne pensate?

Ti suggeriamo

Un pensiero su “Nappy style: la naturale allegria diventa fashion

  1. Pingback: Capelli: consigli per combattere la caduta dei capelli | Blog ShoppingDONNA.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>