Sneakers Ibride Muro.exe a Berlino

Diretti, realistici, lapidari. Così i Muro.exe a Berlino, presentano le loro sneakers ibride “per umanoidi del XXI secolo”. “Siamo qui perché siamo stanchi” – dicono i Muro.exe nel loro comunicato/manifesto – “del basso livello tecnico delle cosiddette sneakers urbane, in confronto alle sneakers professionali sportive, pensate per essere indossate 12 ore o più.” Decidono insomma di cercare di risolvere un problema di tutti i giorni, soprattutto per coloro che indossano abitualmente le sneakers, ma che non le amano troppo, o per quelli che hanno sempre optato per la scarpa sportiva (come quelle da corsa), ma che poco si presta alla maggior parte delle occasioni quotidiane. Una delle designer e portavoce del brand, mi ha spiegato presso lo showroom l’importanza data ad ogni dettaglio del prodotto. SneakersIbride_indossate SneakersIbride_ensemblelinks SneakersIbride_muro.exe SneakersIbride_buioDalla suola resistente ma non troppo sottile, alla tomaia indistruttibile, passando dagli occhielli triangolari per un miglior scorrimento delle stringhe.  Mesi di lavoro in gran segreto hanno portato il team composto da professionisti provenienti da ogni settore e paese europeo alla creazione delle sneakers ibride. Product, concept, graphic e fashion designer, ma anche biomeccanici, coadiuvati dall’esperienza dell’azienda produttrice hanno dato vita a Acid Rain, Nuclear Winter e TTAPS. Questi sono i nomi da apocalisse dei tre modelli unisex per l’umanoide che supererà le corrispondenti catastrofi e lo farà certo in scarpe morbide, comode e dal design innovativo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>