we’ll always have the trench

Nato per i campi di battaglia durante le prima guerra mondiale, il trench è arrivato fino ai giorni nostri grazie alla sua versatilità ed eleganza. Il suo scopo originario era quello di riparare dalla pioggia i soldati nelle trincee grazie al materiale con il quale veniva confezionato e poiché molto sottile, non in grado quindi di proteggere anche dal freddo, andava usato sopra il cappotto. Spogliato di tutti i suoi gadget come le spalline, le tasche di sicurezza o i ganci per appendervi bombe a mano o quant’altro l’equipaggiamento militare richiedesse, è diventato prima una moda da veterani e poi un capo d’abbigliamento di uso comune. we_will_always_have_the_Trench_trenchvintage we_will_always_have_the_Trench_trenchhackeshermarktLa storia del cinema lo vede comparire spesso dal dopoguerra in avanti: è quasi co-protagonista di Humphrey Bogart in Casablanca, per non parlare del tenente Colombo, che lo indossa in ogni puntata… si tratta nella maggior parte dei casi di personaggi che hanno a che fare con il mistero o il crimine. we_will_always_have_the_Trench_trenchBoho we_will_always_have_the_Trench_trenchborsafioriMa è anche un capo per donne affascinanti e bellissime come Greta Garbo e Marlene Dietrich. Dal grande schermo all’armadio il passo è stato breve. Ora più che mai, dopo una serie di rivisitazioni subite negli ultimi anni, lo riscopriamo nella sua versione più pulita. Per dare uniformità al look e grazia alle forme, se portato con eleganza, oppure per giocarci, accostandolo a delle scarpe sportive, se indossato con ironia. Lo potete trovare on-line o nei negozi nuovo, oppure usato, tra i capi di abbigliamento vintage.we_will_always_have_the_Trench_trenchocchi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>