Berlin Fashion Week A/W 2015

Da Lady Gaga, ad Adidas, passando da Patagonia, tutti ormai indagano sul futuro della moda, ma cosa ci aspetta davvero nei prossimi anni?

L’asso nella manica della Berlin Fashion Week A/W 2015 è stato FashionTech: una giornata alla GlasHaus Arena, tutta dedicata all’incontro di due mondi ormai legati, la tecnologia e la moda. Grazie ad un mercato saturo siamo arrivati a dover essere competitivi, oltre che in base alla qualità, anche alla prestazione del prodotto e al rispetto dell’ambiente. Queste sono le tre parole che ho sentito nominare di più durante le conferenze di FashionTech. La ricerca scientifica è ufficialmente legata alla passerella, o forse sarebbe meglio dire che non esiste più moda senza un’adeguata ricerca scientifica.

FashionTech_ArenaFashionTech_GlashausPer alcuni il futuro della moda, è già qui ed è la stampante 3D, con la quale sono prodotti anche gli abiti di Lady Gaga. Molti invece la disdegnano, perché non farebbe altro che immettere nell’ambiente agglomerati polimerici che un giorno non sapremo come smaltire.

Per altri la soluzione all’inquinamento globale è la produzione di abiti organici, BIOCOUTURE “coltiva” i vestiti in un fluido di tè verde, zucchero e batteri. Da questo prodotto si ricava un materiale completamente organico, simile a un tessuto, ma che profuma di zucchero. Più che a un’industria tessile assomiglia a una birreria. In Germania funzionerebbe di sicuro.

Per ADIDAS invece la sfida sta nella prestazione del prodotto. In collaborazione con AC Milan, sta testando dei sensori che si applicano nella maglietta tra le scapole e che monitora le prestazioni dell’atleta (pare che i capi su cui sono applicati siano così aderenti che molti calciatori le abbiano rifiutate).

PATAGONIA ha puntato sul marketing e a Natale è uscito il suo slogan “NON COMPRARE QUESTA GIACCA! …se non ti serve” invogliando il possibile cliente a riflettere prima dell’acquisto. Un’idea un po’ controcorrente per un’azienda che vuole vendere prodotti, ma totalmente in linea con l’attuale attenzione all’ambiente. Infatti l’azienda propone tramite il sito internet IFixit.com guide che vi insegnano a riparare i capi danneggiati.

A proposito, conoscete già IFixit.com? Vi spiega come riparare praticamente tutto, dall’Iphone al cappotto. Vi consiglio di fare un giro su questo sito e metterlo tra i vostri preferiti.

Alla Berlin Fashion Week A/W 2015 si è parlato molto anche di instagram e dei nuovi mezzi di comunicazione dei grandi brand, ma di questo vi parlerò nei prossimi post.

FashionTech_WearitFashionTech_Gomma

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>