Dye armpit: le ascelle colorate.

Care amiche di ShoppingDONNA,
nel 2013 vi avevo anticipato una tendenza tutta americana che poi ha avuto un enorme successo in Europa e ovviamente anche in Italia, sto parlando del trend di dipingersi i capelli utilizzando colori fluo oppure l'effetto arcobaleno vi ricordate? Questo era il post che avevo scritto

Ebbene oggi mi trovo qui per raccontarvi una nuova tendenza, quella di far crescere e di tingere accuratamente i peli ascellari.
Si, avete capito bene... di questo fenomeno in America se ne parla da settembre del 2014 insomma sono già un pò di mesi... non ve ne ho parlato prima perchè pensavo fosse una mania passeggera (qui a NYC se ne sentono di tutti i colori ogni giorno!) invece non è così.

Quello del DYEARMPIT sembra essere un movimento ormai internazionale.
Ascelle colorate
La fondatrice di questa tendenza è Roxie Hunt, famosissima hair stylist di Seattle che si è da sempre occupata delle capigliature delle star americane... e da oggi anche delle loro ascelle.

Nato da Roxie come movimento femminista nel giro di pochi mesi è diventato un vero e proprio trend proprio perchè le prime a sfoggiare le ascelle colorate sono state reginette pop come Madonna, Lady Gaga e Beyoncè.

Questo inverno del 2015 sembra essere il periodo adatto per evitare le cerette ascellari per poi sfoggiare nella primavera estate 2015 il nostro prodotto!

"Fortunatamente" a New York City fa freddo e nevica quindi per ora non si vedono in giro ragazze impegnate in questo movimento femminista... ma sono certa che quest'estate ne vedremo di tutti i colori!

Screen Shot 2015-01-06 at 11.27.19 PMScreen Shot 2015-01-06 at 11.24.10 PM

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>