L’anima del Country a Berlino: Dolly Parton

Il memorabile concerto di Dolly Parton all’O2 World è stato ormai due settimane fa. Tra Berlin Fashion Week e Mondiali di calcio, qui in Germania il tempo è volato e solo ora trovo il tempo per parlarvi di lei.

DollyParton_Poster

La famiglia di Dolly Parton era molto numerosa e povera perciò lei fin da piccola ha imparato a cavarsela e suonando riusciva anche a far quadrare i conti in casa. Con il passare del tempo è diventata regina del country e ora a 68 anni, di nuovo calca i palchi di tutto il mondo perché, come dice lei “ha bisogno di soldi”.

DollyParton_Tacky

Per chi si fosse perso il concerto, il 25 Hours Hotel Bikini Berlin accoglie una piccola mostra aperta a tutti, con alcune piccole rarità che riguardano l’opera dell’artista. Soprattutto riportano parti di canzoni, o parole di Dolly Parton che riassumono la forza e la simpatia di una pluristrumentista, cantante e autrice che ha dedicato la sua vita alla musica country.

DollyParton_Pony

Le frasi più celebri sono ricamate e incorniciate, come in un vecchio quadretto della nonna, battute sul ferro o dipinte. Ha aperto il concerto proprio recitando quella che potete leggere nella foto: “I paid a lot to look this tacky”, letteralmente “ ho pagato un sacco per sembrare così pacchiana”. Sì perché Dolly Parton, oltre ad essere regina del country, se la cava molto bene anche come ambasciatrice del kitsch. Ma la mamma delle ballate sugli amori impossibili, può indossare quello che vuole, perché come dice lei: “There’s a heart beneath the boobs, and a brain beneath the wig.”

DollyParton_Carpet

DollyParton_Diara

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>