oh!oh!oh! lo shampoo fatto in casa.

E’ passato poco più di un mese da quando vi ho parlato del balsamo alla camomilla fatto in casa. E’ un periodo di tempo sufficiente per introdurre il nuovo arrivato per la cura dei capelli, l’immancabile shampoo. Anche questo lo produco in casa ed è tutto naturale.

ll motivo per cui combino tutti questi esperimenti sulla mia testa, ve lo spiego nell’articolo sul balsamo e ve lo riassumo brevemente così: perché voglio farmi del bene. Tutto questo è partito dalla dieta Paleo, della quale vi ho già parlato, ma a cui voglio dedicare un post più completo magari dopo le vacanze natalizie perché so già che nel periodo che trascorrerò in Italia presso la mia famiglia, mi sarà impossibile sostenere la dieta paleo e finirò col mangiare di tutto senza fare troppi commenti. Per questo credo che quando tornerò a Berlino avrò voglia di parlare della paleo sia per rimettermi in forma che per motivarmi.

Dicevamo dello shampoo… L’esperimento non è riuscito al primo colpo, ci sono voluti vari mix di formule che mi hanno procurato non pochi fastidi. All’inizio ho provato con il bicarbonato in una semplicissima soluzione con acqua. Il risultato al primo lavaggio è stato molto strano. Oltre a provocarmi prurito e forfora, i capelli sembravano unti e sporchi, ma poi ho capito che era solo perché li stavo ripulendo da tutte le sostanze che con cui li avevano ricoperti nel corso degli anni. Il processo per arrivare al substrato naturale sarebbe stato un po’ come il lavorio di Michelangelo per la sua Pietà, piano piano da tutta quella pietra, sarei arrivata all’opera finale che giaceva silenziosa in attesa di essere riportata in vita.

Il secondo tentativo è stato un mix di latte di cocco, olio di jojoba e olii essenziali. D’aspetto questo shampoo era bellissimo, il colore e la consistenza facevano quasi venire voglia di mangiarlo. Il problema è che sul mio scalpo ha avuto un effetto terribile… Siccome mi ero lavata i capelli poco prima di andare al lavoro, non avevo più tempo per rilavarli e sono dovuta uscire così com’ero: i miei capelli erano talmente unti da sembrare bagnati. Il phon non ha avuto nessun effetto e l’unico modo per nascondere il disastro è stato tenerli raccolti.
Non tutti i mali però vengono per nuocere, infatti tutte quelle ore con l’impiastro in testa ha funzionato come una maschera per capelli e quando finalmente sono arrivata a casa a lavarli, erano lucenti e morbidissimi. A qualcosa è pur servito!

ShampooLavorazione

E alla fine arriva lo shampoo giusto per me. La formula che ho trovato è semplicissima e la consiglio a tutti per la velocità con cui si crea, per la reperibilità dei prodotti che la compongono e perché lascia i capelli morbidi, puliti e soprattutto senza nodi! Ho sempre avuto i capelli lisci, ma con lo shampoo al bicarbonato erano ingestibili e sempre annodati. Con questo shampoo al miele l’effetto è quello che speravo: naturalmente lisci e morbidi. L’effetto lucente è dato dal balsamo all’aceto di sidro di mele.

ShampooIngredienti

Non è una ricetta vegana, perché l’ingrediente fondamentale è il miele crudo, però è completamente naturale. Ecco la formula:

- 1 cucchiaio di miele crudo
- 3 cucchiai di acqua distillata
- 2 gocce di olio essenziale che preferite (io uso la lavanda).

Sciogliete lo shampoo versatelo sui capelli bagnati e massaggiate bene soprattutto lo scalpo. Lasciate agire per due minuti, risciacquate con acqua non troppo calda e passate al balsamo, versandolo sulle punte e risalendo verso la base dei capelli. Nulla di diverso rispetto al lavaggio con qualsiasi altro shampoo o balsamo.

Shampoo+Balsamo

Questa formula per lo shampoo è molto facile e non è un grande investimento. La consiglio a chi come me, si diverte a trovare soluzioni smepre nuove ed ecologiche e a chi in questo momento ha voglia di fare dei tentativi blandi, prima di passare a shampoo naturali da acquistare in erboristeria, per cercare di capire come reagisce la nostra cute a questo tipo di prodotti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>