La fashion arca di Louis Vuitton invade Milano

Maroquinaris Zoologicae: esemplare chic e ricercato della specie fashion più fashion che c’è! Se state pensando a un animale esotico o al nome di un giardino zoologico, care amiche vi state sbagliando di grosso. Maroquinaris Zoologicae è il nome della collezione che l’eclettico artista inglese Billie Achilleos ha voluto dedicare a Louis Vuitton. L’artista ha infatti creato un fantastico mondo animale partendo dalla pelletteria della maison francese. Come dire che la natura è tutta intorno a noi! Così, mentre ci si reca al Salone del mobile di Milano, passando per via Montenapoleone si resterà affascinati da un camaleonte creato con cinture, portachiavi e pochette, o si verrà assaliti da una cavalletta carica di portamonete e fermagli. E ancora, si possono incontrare il castoro, l’armadillo, l’anatra, il gallo, lo scoiattolo, la rana… Insomma, una vera e propria arca carica di animali firmati Louis Vuitton! L’iniziativa di Billie Achilleos ha conquistato Louis Vuitton, una firma dell’alta moda che da sempre ama conciliare la tradizione artigianale con l’arte contemporanea. L’invasione di animali in via Montenapoleone a Milano piace tanto anche a noi: deliziandoci con le bizzarre creature griffate, magari potremmo trarre spunto per riutilizzare la nostra pelletteria ormai datata e farla rivivere di nuova luce! Da donne a donne, la moda non smette mai di sorprenderci, e quando la fantasia ha libero sfogo tutto diventa irresistibile!     _____________________________ Consigliato da ShoppingDONNA! ...STEFANO CORSINI. ...101 SHOPING. ...ARGILLA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>