Vienna festeggia i 150 anni di Gustav Klimt

L'Austria festeggia in grande stile i 150 anni dalla nascita di Gustav Klimt  (1862-1918). Soprattutto Vienna festeggia il geniale pittore Jugendstil con una serie di mostre ed eventi a lui dedicati. L'ultima mostra, inaugurata il 23 febbraio e aperta fino al 27 agosto, è ospitata dal Museo Leopold a Vienna: "Klimt personale - Quadri, lettere, impressioni". GUSTAVE KLIMT AL MUSEO CORRER DI VENEZIA Un'altra è al Museo Belvedere e si sofferma sul periodo della Secessione Viennese, il movimento di giovani artisti ribelli che diedero vita nella Fin de Siecle allo Jugendstil: "Gustav Klimt - Josef Hoffmann, pionieri del moderno". La mostra, che mette a confronto i due amici e i frutti della loro collaborazione artistica, dopo Vienna sarà trasferita al Museo Correr a Venezia (dal 24 marzo). Una terza mostra è al Kunsthistorisches (fino al 6 maggio): qui il focus è proprio sugli affreschi dipinti da Klimt giovanissimo per lo storico Museo, fatto costruire dall'imperatore Francesco Giuseppe e inaugurato nel 1890. All'Albertina saranno esposti poi dal 14 marzo al 10 giugno i "Disegni di Klimt" in dotazione del Museo e integrati con prestiti da altre collezioni. In estate è prevista anche l'apertura della Klimt Villa a Hietzing, dove si trovava - dal 1911 fino alla morte nel 1918 - il suo atelier. Al Museo Madame Tussauds al Prater vi aspetta un Klimt in cera. Infine non potevano mancare a Vienna i dolci: una Torta Gustav Klimt o un Cubo Gustav Klimt. Da donne a donne, per le appassionate di questo straordinario artista c'è solo l'imbarazzo della scelta!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(required)

Acconsento al trattamento dei miei dati per le finalità art.3c

Desidero essere contattato e ricevere comunicazioni promozionali dalla società art.3b

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>